Consegna del defibrillatore al comune di Olcenengo

«Finalmente anche Olcenengo è dotato di un defibrillatore grazie all’Alberto Dalmasso Onlus».

Semplice e diretto il sindaco Anna Maria Ranghino ha introdotto così la consegna ufficiale, da parte dell’associazione fondata per ricordare il cronista de La Sesia scomparso ad aprile 2016, che si è tenuta il 2 febbraio 2017 nel palazzo municipale. «L’iniziativa di dotare la nostra comunità di uno strumento così importante nasce molto tempo fa: quando la Pro Loco e la squadra di calcio cercavano – ha ricordato il primo cittadino – di recuperare i fondi per rispettare il decreto del Governo che rendeva obbligatori i defibrillatori per le società sportive». Poi, la scorsa estate, proprio i ragazzi di Olcenengo hanno coinvolto l’allora neonata onlus: «Siamo orgogliosi che abbiano pensato a noi in occasione del torneo di pallone, che è stato poi intolato ad Alberto e si è giocato lo scorso luglio. E così abbiamo deciso di attivarci per donare – è intervenuto Massimo Dalmasso, presidente dell’associazione e papà di Alberto – ad Olcenengo il defibrillatore: questo è il quarto che consegniamo, dopo quelli ai comuni di Vercelli e Desana e al campo sportivo del Salasco dove giocano tante squadre di Csi».

Articoli correlati